mercoledì 25 febbraio 2009

Matteoli spinge il Ponte

Il ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, a Radio anch'io, ha parlato del Ponte sullo Stretto nel piano delle grandi opere pubbliche che dovrebbero rilanciare i trasporti e l'economia del Paese. "La stragrande maggioranza delle opere previste dal piano da 16,6 miliardi varato dal governo può partire entro il 2009, anche il Ponte sullo Stretto" aggiungendo che a decidere sarà il Cipe di venerdì prossimo.

Il ministro ha avvertito che "se partiamo con 16,6 miliardi di opere ci saranno 140 mila posti in più, sennò 6 5mila posti saranno a rischio".

Il ministro ha poi commentato le tesi di Remo Calzone, l'ingegnere secondo il quale l'attuale progetto del ponte è inadeguato perchè troppo costoso e soggetto alla forza del vento: "Mutuo - ha detto Matteoli, che ha ricordato di essere un politico, e non un tecnico - ciò che i tecnici mi hanno detto. La tesi dell'ingegnere è molto isolata. Il progetto è questo e andiamo avanti con questo".

"È vero, costa 6 miliardi, ma su questo progetto non torniamo indietro". Il ministro, rispondendo agli ascoltatori, ha poi riconosciuto che "se ci limitassimo al Ponte senza infrastrutturazione in Calabria e Sicilia non servirebbe a nulla".

Quindi il Ponte "ci obbliga a migliorare le infrastrutture ferroviarie, autostradali e anche i porti. È un opera gigantesca - ha concluso - che porterà anche turismo".

La Salerno-Reggio Calabria. L'autostrada Salerno-Reggio Calabria sarà finita "entro la fine del 2011, inizio del 2012" ha affermato il ministro, aggiungendo che una volta finita "si pagherà il pedaggio".

Il ministro ha ricordato che l'opera è "tutta finanziata" e che ci sono stati "problemi che hanno fatto ritardare i lavori e che hanno costretto il ministro Maroni ad andare in Calabria a portare uomini e mezzi" perchè "le imprese se ne volevano andare, ma le abbiamo convinte a restare".

Alla domanda se, quando l'opera sarà finita si pagherà il pedaggio, il ministro ha risposto: "I presidenti delle Regioni sono d'accordo: si deve pagare come avviene in tutte le parti d'Italia".

fonte: lasicilia.it

Nessun commento:

Google
Si è verificato un errore nel gadget

Passatempo Preistorico

Moonstone Madness

Pronti a partire, pronti per distruggere tutto? Bene, allora fate un salto indietro nell'era preistorica e immergetevi in questa nuova avventura dal gusto tribale. A bordo del vostro cinghiale dovrete raccogliere le gemme preziose necessarie per passare alle missioni successive, saltando gli ostacoli se non volete perdere il vostro bottino e distruggendo i totem a testate per conquistare altre gemme utili. Inoltre, una magica piuma vi catapulterà verso il cielo dove punti e gemme preziose sono presenti in gran quantità, per cui approfittatene! cercate di completare la missione entro il tempo limite, utilizzando le FRECCE direzionali per muovervi, abbassarvi e saltare, e la SPACEBAR per prendere a testate i totem.

Change.org|Start Petition

Blog Action Day 2009

24 October 2009 INTERNATIONAL DAY OF CLIMATE ACTION

Parco Sempione - Ecopass 2008