lunedì 22 marzo 2010

In piazza per l'acqua bene comune

In migliaia in piazza sabato scorso per colorare Roma di blu e difendere l'acqua, "il bene più grande", contro "chi vuole ridurla a merce". Nel giorno della manifestazione del Pdl, i movimenti per l'acqua hanno invece sfilato nella Capitale in un altro corteo, per chiedere la "ripubblicizzazione del servizio idrico". In piazza, ma con una posizione diversa, anche Legambiente, contraria a ogni norma che obblighi alla privatizzazione del servizio idrico nel nostro Paese ma favorevole a lasciare a Comuni e Regioni la scelta del modello di gestione.

“Distinguere in modo rigido, come fanno molti paladini della privatizzazione, tra proprietà dell’acqua che deve rimanere pubblica, come peraltro sancito da innumerevoli norme di legge e convenzioni internazionali, e gestione del servizio che va affidata ai privati, è una formula astratta - siega il presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza -. Se, come sta avvenendo in quasi tutti i casi di privatizzazione del servizio, i privati che gestiscono l’acqua sono grandi imprese multinazionali, questo rende assai complicato per i ‘controllori’ fare valere l’interesse pubblico nei confronti dei ‘controllati’. E non è vero che l’Europa impone agli stati membri la privatizzazione dei servizi idrici”.

Il mondo delle associazioni ma anche rappresentanti del mondo politico, dei sindacati e delle istituzioni locali hanno preso parte all'iniziativa organizzata dal Forum dei movimenti per l'acqua, che ha visto sfilare da Piazza della Repubblica a Piazza Navona circa 200 mila persone, secondo gli organizzatori.
In testa al corteo, dietro lo striscione dalla scritta 'Ripubblicizzare l'acqua. Difendere i beni comuni, hanno sfilato diversi sindaci con la fascia tricolore, e rappresentanti di vari Comuni, tra cui quello di Napoli, portando i gonfaloni delle proprie città e aderendo alla protesta. Più volte, insieme, i sindaci hanno alternato un canto corale sulle note di 'Bella ciao' allo slogan 'Acqua libera'.

Dietro un mappamondo gigante, con un rubinetto che spuntava dal globo, molti manifestanti hanno disegnata sul volto una goccia: una sorta di lacrima contro la privatizzazione dell'acqua. Altri hanno sfilato con damigiane contrassegnate da codici a barre.
Tanti gli slogan contro il decreto Ronchi "che prevede la cessazione delle società pubbliche per la gestione del servizio idrico entro la fine del 2011" e la diminuzione della quota di partecipazione pubblica, che passerà dall'attuale 51% al 30% entro il 2015".

In piazza Navona è stata anche lanciata la campagna referendaria che partirà da aprile: tre referendum abrogativi che puntano a spianare la strada alla ripubblicizzazione dell'acqua e all'approvazione di una legge di iniziativa popolare, già consegnata in Parlamento nel 2007.
Al corteo, cui hanno aderito tra gli altri Rifondazione comunista, Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà e Verdi, non sono mancate polemiche nei confronti della manifestazione del Pdl, che si svolgeva contemporaneamente dalla parte opposta della capitale.

"Qui ci sono i cittadini che protestano per un problema reale del Paese - ha detto Stefano Pedica dell'Idv - mentre chi é andato a piazza San Giovanni ascolterà di tutto tranne che i problemi reali dell'Italia". Il segretario del Prc, Paolo Ferrero, ha invece commentato l'assenza del Pd dal corteo 'pro acqua pubblica', spiegando che "abbiamo un governo fascistoide e un'opposizione parlamentare liberale. In Parlamento manca la sinistra che è oggi in piazza".

fonte: lanuovaecologia.it

Nessun commento:

Google
Si è verificato un errore nel gadget

Passatempo Preistorico

Moonstone Madness

Pronti a partire, pronti per distruggere tutto? Bene, allora fate un salto indietro nell'era preistorica e immergetevi in questa nuova avventura dal gusto tribale. A bordo del vostro cinghiale dovrete raccogliere le gemme preziose necessarie per passare alle missioni successive, saltando gli ostacoli se non volete perdere il vostro bottino e distruggendo i totem a testate per conquistare altre gemme utili. Inoltre, una magica piuma vi catapulterà verso il cielo dove punti e gemme preziose sono presenti in gran quantità, per cui approfittatene! cercate di completare la missione entro il tempo limite, utilizzando le FRECCE direzionali per muovervi, abbassarvi e saltare, e la SPACEBAR per prendere a testate i totem.

Change.org|Start Petition

Blog Action Day 2009

24 October 2009 INTERNATIONAL DAY OF CLIMATE ACTION

Parco Sempione - Ecopass 2008