martedì 9 febbraio 2010

Nel 2020 l'Italia dovrà comprare energia rinnovabile dall'estero

L'Italia non riuscirà a soddisfare il suo bisogno elettrico di energie verdi entro il 2020 con le sole risorse nazionali. Lo afferma il documento di previsione inviato dal nostro governo alla Commissione europea in cui si specificano le potenzialità del nostro paese in rinnovabili nel prossimo decennio. Secondo Bruxelles, impegnata a far rispettare l'obiettivo europeo del 20% di uso di rinnovabili per il 2020, l'Italia dovrà poter contare, tra contributi nazionali ed esteri, sull'apporto di rinnovabili del 17% del consumo energetico interno lordo.

Secondo lo studio condotto ad hoc dalle autorità italiane risulta che nel campo delle rinnovabili si dovrà ricorrere ad un contributo estero di circa 4 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (Mtep). Tali quantitativi saranno ripartiti tra biocarburanti e energia elettrica verde. I primi, per cui si prevede una stima di importazione di circa 2,9 Mtep, comprenderanno i biocombustibili prodotti all'estero o in Italia, ma con biomassa importata. Considerando che per tali prodotti le importazioni possono avvenire attraverso i normali canali di mercato, i relativi quantitativi non vengono considerati, si legge nel documento, nella comunicazione di previsione.

L'analisi dei dati italiani si concentra invece sui 1,1 Mtep di energia elettrica verde che dovrà essere racimolata attraverso varie forme di contributi esteri, quali import elettrico, progetti comuni in Europa e extra Ue, scambio statistico. L'Italia conta di sopperire al suo deficit di energie rinnovabili sia stringendo accordi di collaborazione con altri stati membri che facendo ricorso all'uso di certificati verdi per le importazioni fisiche di elettricità da energie rinnovabili da paesi terzi. In quest'ottica sono già state presentate richieste di autorizzazione per i progetti di nuovi collegamenti elettrici con alcuni paesi terzi.

Il contributo estero all'Italia di energia da fonti rinnovabili, contenuto all'inizio, nel 2014 sarà di 0,086 Mtep, e destinato a crescere consistentemente. Nel 2016 passerà a 0,860 Mtep e a 1,170 Mtep nel 2018 e nel 2020

fonte: lanuovaecologia.it

Nessun commento:

Google
Si è verificato un errore nel gadget

Passatempo Preistorico

Moonstone Madness

Pronti a partire, pronti per distruggere tutto? Bene, allora fate un salto indietro nell'era preistorica e immergetevi in questa nuova avventura dal gusto tribale. A bordo del vostro cinghiale dovrete raccogliere le gemme preziose necessarie per passare alle missioni successive, saltando gli ostacoli se non volete perdere il vostro bottino e distruggendo i totem a testate per conquistare altre gemme utili. Inoltre, una magica piuma vi catapulterà verso il cielo dove punti e gemme preziose sono presenti in gran quantità, per cui approfittatene! cercate di completare la missione entro il tempo limite, utilizzando le FRECCE direzionali per muovervi, abbassarvi e saltare, e la SPACEBAR per prendere a testate i totem.

Change.org|Start Petition

Blog Action Day 2009

24 October 2009 INTERNATIONAL DAY OF CLIMATE ACTION

Parco Sempione - Ecopass 2008