mercoledì 11 marzo 2009

Berlusconi sul piano casa: «Nessuna cementificazione. È la lex Silvia»

Con il piano del governo "non ci sarà nessuna cementificazione", si tratta di una "legge di assoluto buon senso e non ci sarà nessuna negazione delle leggi urbanistiche". È la risposta del premier Silvio Berlusconi alle critiche del leader del Pd Dario Franceschini sul piano straordinario per l'edilizia. "Ghedini e Tremonti - ha detto Berlusconi, intervenendo dal palco dell'assemblea del gruppo del Pdl - l'hanno voluta chiamare 'lex Silvia’ perché l'ho sognata io una sera: ed una mattina mi sono svegliato e ho detto: ecco qua cementifichiamo l'Italia, almeno secondo quella che è la posizione dell'opposizione".

"Non c'è nessuna cementificazione - ha proseguito Berlusconi - perché ci si rivolge a tutte quelle famiglie italiane che abitano in una casa monofamiliare o bifamiliare e sono quasi il 50%". "Il 50% di famiglie - ha aggiunto - che hanno avuto la casa bloccata tra pratiche burocratiche inenarrabili con i Comuni e che con una semplice lettera di inizio lavori al Comune e con un progetto firmato sotto la responsabilità di un professionista, un architetto o un ingegnere, potranno ampliare del 20% la propria casa sul proprio territorio di pertinenza e certamente faranno qualcosa che renderà più bella e più preziosa e di maggior valore la propria casa, non credo che ci sia nessuno così sciocco da voler fare un qualcosa che diminuisca il valore della sua proprietà.

"Quindi - ha continuato - questo è quello che dice questa legge cornice che noi approveremo venerdì in Consiglio dei ministri, ma che saranno le Regioni che dovranno fare propria e mentre venivo qui ho avuto la notizia che già la Giunta del Veneto l'ha approvata e che l'approverà la Giunta della Sardegna e che anche la Calabria vuole adottarla". "Insomma - ha concluso - credo sia una legge di assoluto buon senso e che non porterà a nessuna negazione delle leggi urbanistiche perché le case sono naturalmente là dove gli strumenti urbanistici permettano che ci siano e a questo possiamo aggiungere il fatto che ove ci siano degli edifici brutti e obsoleti c'è la possibilità per chi volesse rifarli con le nuove tecniche ad esempio per trattenere il calore o per utilizzare l'energia nucleare".

"Naturalmente - ha concluso - le singole regioni potranno fare delle leggi di contenimento maggiore perché quello del 20-30% è il limite massimo a cui si potrà arrivare e credo che questo metterà di nuovo in moto l'edilizia e siccome c'è un vecchio motto che dice 'quando l'edilizia va tutto segue', credo che questo sarà qualcosa di utile per l'economia".

fonte: lanuovaecologia.it

Nessun commento:

Google
Si è verificato un errore nel gadget

Passatempo Preistorico

Moonstone Madness

Pronti a partire, pronti per distruggere tutto? Bene, allora fate un salto indietro nell'era preistorica e immergetevi in questa nuova avventura dal gusto tribale. A bordo del vostro cinghiale dovrete raccogliere le gemme preziose necessarie per passare alle missioni successive, saltando gli ostacoli se non volete perdere il vostro bottino e distruggendo i totem a testate per conquistare altre gemme utili. Inoltre, una magica piuma vi catapulterà verso il cielo dove punti e gemme preziose sono presenti in gran quantità, per cui approfittatene! cercate di completare la missione entro il tempo limite, utilizzando le FRECCE direzionali per muovervi, abbassarvi e saltare, e la SPACEBAR per prendere a testate i totem.

Change.org|Start Petition

Blog Action Day 2009

24 October 2009 INTERNATIONAL DAY OF CLIMATE ACTION

Parco Sempione - Ecopass 2008