giovedì 10 luglio 2008

Idrocarburi in mare a Falconara

Sei operatori della Raffineria Api di Falconara Marittima sono stati denunciati per lo sversamento, nell'aprile 2007, di circa 9.000 litri di olio combustibile semilavorato con alto tenore di zolfo. Accertata la mancata verifica ispettiva e manutentiva delle linee
Sei operatori della Raffineria Api di Falconara Marittima sono stati denunciati dai Carabinieri del Noe e dai militari della Guardia Costiera di Ancona per "disastro ambientale, getto pericoloso di cose e per deturpamento di bellezze naturali", a seguito dello sversamento in mare di circa 9.000 litri di olio combustibile semilavorato con alto tenore di zolfo avvenuto nell'aprile 2007 Le indagini - rende noto il Noe - hanno permesso di accertare la mancata verifica ispettiva e manutentiva delle linee che hanno causato la fuoriuscita di idrocarburi in mare, determinandone lo spiaggiamento sulle coste dei comuni di Falconara Marittima, Montemarciano e Senigallia (Ancona).

Tra i sei operatori denunciati nell'ambito dell'inchiesta figurerebbero il direttore dello stabilimento, Mario Citrolo, e responsabili della gestione dell'impianto di raffinazione che, per l'accusa, avrebbero responsabilità nella mancata verifica ispettiva e manutentiva della linea che causò la fuoruscita.
Gli atti sono stati trasmessi al pm Paolo Gubinelli, che ha affidato una consulenza al Genio militare della Marina, di stanza presso il Dipartimento militare marittimo dell'Adriatico, per accertare le cause della rottura della condotta da cui si verificò lo sversamento.

La guardia costiera ha intanto compiuto un monitoraggio aereo per accertare il danno ambientale con strumenti radar a lettura ottica. Dalla verifica emergerebbe che allo stato non vi sono superamenti della soglia chimica.
L'incidente si verificò con ogni probabilità durante le operazioni di carico sotto il pontile che dalla raffineria conduce alle navi cisterna. La bonifica, condotta da personale dell'Api e della Petroltecnica, era durata alcuni mesi.

L'Arpam aveva mappato i siti inquinati e i sommozzatori di Carmar sub, Capitaneria di porto e Icram avevano perlustrato le scogliere prospicienti i tratti di litorale interessati, per verificare la presenza di materiale bituminoso. Durante queste operazioni, un sottufficiale del nucleo sommozzatori della Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto era rimasto ferito in un incidente. Il sub aveva riportato la frattura del bacino e un'emorragia intestinale cadendo dal pontile della raffineria, dopo il cedimento di una porzione di circa 4 metri del parapetto in cemento e metallo.

fonte: lanuovaecologia.it

Nessun commento:

Google
Si è verificato un errore nel gadget

Passatempo Preistorico

Moonstone Madness

Pronti a partire, pronti per distruggere tutto? Bene, allora fate un salto indietro nell'era preistorica e immergetevi in questa nuova avventura dal gusto tribale. A bordo del vostro cinghiale dovrete raccogliere le gemme preziose necessarie per passare alle missioni successive, saltando gli ostacoli se non volete perdere il vostro bottino e distruggendo i totem a testate per conquistare altre gemme utili. Inoltre, una magica piuma vi catapulterà verso il cielo dove punti e gemme preziose sono presenti in gran quantità, per cui approfittatene! cercate di completare la missione entro il tempo limite, utilizzando le FRECCE direzionali per muovervi, abbassarvi e saltare, e la SPACEBAR per prendere a testate i totem.

Change.org|Start Petition

Blog Action Day 2009

24 October 2009 INTERNATIONAL DAY OF CLIMATE ACTION

Parco Sempione - Ecopass 2008