venerdì 13 novembre 2009

La deforestazione dell'Amazzonia calata del 45% nell'ultimo anno

Il governo brasiliano è lieto di dare un annuncio che non interessa solo il paese sudamericano, ma dovrebbe riguardare il mondo intero: la deforestazione dell'Amazzonia è crollata. Tra l'agosto del 2008 e il luglio del 2009 il disboscamento della più grande foresta del Mondo si è ridotto del 45%. Livello più basso registrato negli ultimi 21 anni. Lo ha reso noto il governo nel corso di una cerimonia alla quale era presente il presidente Luiz Inacio Lula da Silva, vari ministri, nonché governatori e sindaci dei 43 municipi della regione amazzonica.

I DATI - Secondo i dati diffusi dall'Inpe (Istituto nazionale delle ricerche spaziali), nel periodo preso in considerazione l'aerea disboscata è passata da 12.911 a circa 7.008 chilometri quadrati. «È stata una riduzione sostanziale, la minore da quando abbiamo cominciato a fare i rilevamenti», ha precisato il direttore dell'organismo, Gilberto Camara. Pur non avendo ancora preso una decisione precisa in merito, il governo brasiliano si propone di far conoscere i suoi programmi per diminuire la distruzione dell'Amazzonia nel corso dell'imminente Vertice mondiale sul clima a Copenaghen. Secondo dati diffusi ufficiosamente, si punta a ridurre la deforestazione affinchè nel 2020 sia dell'80% rispetto al livello del 2005.

ANCHE LA CRISI AIUTA LA FORESTA - Anche le associazioni ambientaliste come Greenpeace hanno riconosciuto l'importanza dei dati presentati da Lula: «Il governo brasiliano ha fatto bene il suo dovere, in particolare contrastando seriamente l'azione illegale, ma l'attenzione deve restare alta e non bisogna scordare che siamo comunque lontani dall'obiettivo finale: portate la deforestazione a livello zero». La strada è ancora lunga anche perché, come ricordano gli attivisti di Greenpeace in un articolo pubblicato dal Guardian, parte del calo della deforestazione nei mesi indicati è la conseguenza della crisi economica mondiale, che ha drasticamente abbassato la domanda di prodotti come carne bovina legname e soia, all'origine della devastazione della foresta.

fonte: corriere.it

Nessun commento:

Google
Si è verificato un errore nel gadget

Passatempo Preistorico

Moonstone Madness

Pronti a partire, pronti per distruggere tutto? Bene, allora fate un salto indietro nell'era preistorica e immergetevi in questa nuova avventura dal gusto tribale. A bordo del vostro cinghiale dovrete raccogliere le gemme preziose necessarie per passare alle missioni successive, saltando gli ostacoli se non volete perdere il vostro bottino e distruggendo i totem a testate per conquistare altre gemme utili. Inoltre, una magica piuma vi catapulterà verso il cielo dove punti e gemme preziose sono presenti in gran quantità, per cui approfittatene! cercate di completare la missione entro il tempo limite, utilizzando le FRECCE direzionali per muovervi, abbassarvi e saltare, e la SPACEBAR per prendere a testate i totem.

Change.org|Start Petition

Blog Action Day 2009

24 October 2009 INTERNATIONAL DAY OF CLIMATE ACTION

Parco Sempione - Ecopass 2008